Chi è in cerca di una tastiera da gioco da utilizzare per divertirsi con i videogame è chiamato, prima di tutto, a decidere tra una soluzione a membrana o una soluzione meccanica. In linea di massima, è la seconda da preferire, dal momento che assicura una precisione più elevata al momento della pressione, dovuta agli switch meccanici; diverso è il caso delle membrane, che soprattutto con il passare del tempo per colpa dell’usura tendono a perdere battute, dando vita a quello che viene definito effetto di ghosting.

La migliore tastiera gaming, quindi, è quella meccanica, anche perché ha il pregio di offrire feedback più immediati e piacevoli. Va ricordato, comunque, che le differenze di prezzo possono essere piuttosto consistenti: le tastiere a membrana sono quelle che costano meno. Dal punto di vista della configurazione, in una tastiera a membrana sono presenti due membrane realizzate in materiale plastico: è da loro che dipende la rilevazione del tocco sui tasti, in quanto al loro interno si trova una corrente elettrica minima che segnala l’avvicinamento tra una membrana e l’altra. Nel caso di una tastiera meccanica, invece, i rilevamenti dipendono da switch di tipo elettrico che si trovano in corrispondenza di ciascun tasto.

Per chi vuole risparmiare, la migliore tastiera da gioco è a membrana, ma molto dipende dalle abitudini singole e dalle esigenze individuali. In effetti, nel caso in cui il fattore prezzo non sia reputato determinante, un gamer avrebbe ben pochi motivi per fare affidamento su una soluzione a membrana, che ha il difetto di garantire prestazioni non ottimali.

Ma non è tutto: un altro parametro che merita di essere tenuto in considerazione ha a che fare con la varietà di proposte su cui si può contare se si punta sulle tastiere meccaniche, che sono disponibili in molte più tipologie rispetto a quelle a membrana. I gamer che si dilettano con gli MMO, per esempio, hanno l’opportunità di trovare delle tastiere con pulsanti in più, sei o diciotto a seconda dei casi. Certo, i costi salgono, proprio perché si tratta di prodotti di nicchia.

Ancora, nel confronto tra le tastiere a membrana e le tastiere meccaniche è necessario valutare la trasportabilità: nella maggior parte dei casi non c’è bisogno di portare in giro una tastiera da gioco, ma nel caso in cui si presentasse questa necessità è chiaro che sono le soluzioni a membrana a dover essere privilegiate. Come si può facilmente intuire, infatti, esse sono molto più leggere rispetto alle dirette concorrenti, oltre a rivelarsi un po’ meno ingombranti. Le tastiere meccaniche, d’altro canto, pur avendo un peso più elevato e occupando molto spazio, hanno il pregio di essere robuste e resistenti. In sintesi, pro e contro vanno analizzati con la massima cura in base ai propri bisogni.

Post a Comment

Nuova Vecchia