Gli acquisti e-commerce sono sempre più sicuri da un punto di vista tecnologico grazie per esempio alla diffusione del protocollo SSL (oramai quasi tutti i siti che vendono online viaggiano su protocollo https), grazie ad una sempre maggiore attenzione degli operatori del settore (lo shop online è un business in costante ascesa con sempre maggiori investimenti), grazie ad una infrastruttura server sempre più performante, alla protezione degli acquirenti (si pensi alla politica del colosso dei pagamenti online PayPal), grazie anche ad utenti sempre più informati e “formati” all’utilizzo delle nuove tecnologie, tuttavia le truffe online non sono finite ed è sempre necessario fare attenzione quando si acquista su un sito di commercio elettronico.

Il dizionario italiano definisce la parola e-commerce come: il commercio elettronico, la compravendita e lo scambio di beni e servizi tramite Internet, e tutto l’insieme di tecnologie e e procedure mediante cui si realizza il processo di acquisto diretto su un sito Internet.

La percentuale degli italiani che manca di fiducia negli acquisti online, è ancora alta, nonostante acquistare online sia mediamente molto sicuro, la rete pullula ancora di truffe e bisogna fare molta attenzione quando si visita un sito e-commerce per fare acquisti.

Il processo di acquisto online è un percorso complesso, vediamo alcuni semplici consigli quando ci troviamo davanti ad un sito e-commerce, e quali sono gli elementi che dobbiamo considerare per avere fiducia quando ci troviamo su un e-commerce.

Comprare con sicurezza su un sito di commercio elettronico

E’ molto importante dunque che un brand sia originale e il sito affidabile: la grafica, le recensioni degli altri utenti possono aiutarvi, diffidare anche di feedback che vi sembrano irreali, o ripetitivi, o peggio ancora scritti in un italiano scomposto.

Se volete acquistare su un sito internet non troppo noto (o anzi sconosciuto) partiamo dalle regole di buon senso lato “acquisto online”:

  • Visitate la pagina chi siamo così da capire qual’è l’azienda che si cela dietro l’e-commerce
  • Controllate che sia sempre possibile chiamare telefonicamente l’assistenza clienti
  • Controllate che sia chiaramente indicata la procedura di reso e di rimborso
  • Privilegiate un acquisto tramite un sistema come PayPal che tutela anche l’acquirente da possibili frodi. In questo modo vi affidate ad un gateway di pagamento esterno sicuramente molto affidabile
  • Controllate che lo shop online sia protetto da https
  • Controllate che siano indicate partita iva dell’azienda e gli altri dati necessari (la PEC per esempio) così da verificare dove ha sede la società (anche per esempio per capire da dove arriverà  l’eventuale fattura dell’e-commerce)
  • Controllate che siano chiaramente indicate le disponibilità a magazzino degli articoli e i corrieri che effettueranno la spedizione così come i tempi di consegna della merce dopo averla acquistata.

Le procedure di acquisto online ormai sono veloci e affidabili , e raramente si corre il rischio della frode diretta (tranne in casi di phishing o di siti web che “si spacciano” per un altro sito o e-commerce).

Quelli sopraindicati sono i consigli basilari, da tenere sempre presente quando comprate su un e-commerce che non conoscete e che magari avete trovate tramite una ricerca su Google.

Esistono poi altri elementi che possono darci “ulteriore protezione”, per esempio, un e-commerce ben posizionato su un motore di ricerca, insieme ad altri “competitori” famosi potrebbe essere un sinonimo di qualità e di investimento in contenuti di qualità .

Un sito che gode di una bella visibilità su google è un sito su cui è stato investito.
Il ruolo del consulente SEO (visibilità e ottimizzazione per i motori di ricerca) è infatti un aspetto importante per far arrivare “traffico” ad un e-commerce. A questo possiamo aggiungere altri consigli che riguardano la qualità del sito internet e la sua reputazione online (recensioni su Google, menzioni e citazioni su blog e forum, presenza sui social, visibilità sui motori ecc.), tutti molto utili per il consumatore:

  • Cerca su Google le recensioni su quell’e-commerce, in particolare se sono “certificate” e difficilmente falsificabili (es. da sistemi che le verificano e certificano come TrustPilot ad esempio) certo diffida da recensioni scritte male e esagerate
  • Controlla se lo shop (o l’azienda) ha dei profili sociali e verifica cosa viene postato e che tipo di interazione porta avanti con l’utenza, vai su Facebook e cerca anche li “cosa si dice” su quell’e-commerce se hai dubbi o non hai fiducia nel sito dove vuoi fare acquisti
  • Verifica anche la qualità del sito internet, se le schede articolo ad esempio sono curate oppure se sono scritte in un italiano completamente sgrammatico. Controlla anche le foto, tutto quello che aggiunge professionalità ad un e-commerce è  frutto di lavoro ed è un segnale che il progetto è serio.

L’ e-commerce mette di fronte al consumatore tutti i dettagli del prodotto, foto, caratteristiche e feedback dei clienti che già hanno acquistato online, questi dati uniti alla qualità complessiva del sito web, alla facilità dei contatti a condizioni di vendita e di reso chiare sono elementi da considerare quando si acquista su un sito e-commerce. In generale, dai motori di ricerca si potrà anche capire i brand più efficienti e noti o che godono di una buona reputazione online.

La fiducia nei processi di acquisto online

La nuova frontiera degli acquisti è  nell’e-commerce, con i nuovi servizi per esempio si può chiedere l’assistenza in tempo reale tramite chat (altro segnale di qualità ), e facendo attenzione e seguendo i consigli che abbiamo elencato, potrete partecipare tranquillamente al processo di acquisto, senza paure ne timori di essere truffati, ma l’occhio del compratore deve essere sempre vigile.

Post a Comment

Nuova Vecchia