La tecnologia è diventata parte della vita di tutti i giorni, sono davvero giunti tempi nei quali  il progresso di tipo tecnologico ha la possibilità di migliorare l’esistenza. in situazioni particolari, come quelle legate alla disabilità e alle difficoltà di movimento, il progresso può essere seriamente utile per proporre soluzioni grazie alle quali ridurre i disagi e, allo stesso tempo, aumentare la sicurezza e la vivibilità sia negli ambienti domestici che in quelli di tipo lavorativo.

Grazie alla collaborazione tra Thyssenkrupp e Microsoft, oggi potrebbe essere possibile progettare i montascale in modo diverso, molto più veloce e preciso; queste strutture sono irrinunciabili per chi utilizza una sedia a rotelle e per tutti gli anziani che non riescano più a muoversi agevolmente.

Microsoft e Thyssenkrupp insieme per la progettazione

Il progetto di collaborazione tra Microsoft e Thyssenkrupp consentirebbe di utilizzare il meglio della tecnologia della realtà aumentata per concretizzare i montascale. La tecnologia si chiama HoloLens, ovviamente gli impieghi di tale tecnologia sono molteplici, ma in questo caso specifico con pochi tocchi consente non solo di poter immaginare il futuro montascale, ma anche di poter adattare al meglio tutte le parti della struttura alla scala sulla quale lo stesso dovrà essere installato.

Utilizzando HoloLens si potrà “inquadrare” la scala e iniziare a progettare virtualmente il montascale, prevedendo non solo i classici elementi componenti di questo dispositivo, ma anche potendo prendere già in considerazione gli ostacoli e gli elementi di appoggio costituiti ad esempio dai corrimano e da tutti quelli che possono essere altri componenti decorativi presenti in prossimità delle scale. In concreto, il progettista indosserà dei particolari occhiali e inizierà a guardare la scala, potendo cominciare a prendere le diverse misure, come quelle della larghezza degli scalini, dell’altezza del corrimano ed anche della profondità di ogni scalino. Potranno anche essere registrati eventuali elementi laterali, come quadri, bocchette per l’aria e tutto ciò che può essere presente lungo la salita di una scala.

Progettare un montascale con il 3D

Tutti i dati verranno raccolti e rielaborati a livello grafico, in modo da avere già un modello in tre dimensioni che rappresenterà non solo la scala, ma tutto ciò che sarà stato inquadrato durante la fase di acquisizione dati. Questo tipo di collaborazione tra tecnologia e industria è stata avviata allo scopo di rendere davvero molto più semplice la vita delle persone che hanno una modalità ridotta. Tra questi si incontrano sempre più anziani, che hanno difficoltà anche solo a salire pochi gradini in autonomia, ma che spesso rimanevano delusi dal lavoro di realizzazione dei vecchi montascale, che non arrivavano a rispondere alle loro specifiche esigenze e, in tanti casi, non venivano utilizzati per la paura di farsi male.

Secondo Thyssenkrupp, inoltre, questa nuova joint venture porterà anche ad indubbi vantaggi da un punto di vista produttivo. Infatti, avendo la possibilità di integrare in un unico sopralluogo tutte le operazioni di rilevazione, di misurazione e anche quelle legate alla valutazione dell’ambiente, si potranno addirittura dimezzare i tempi per la costruzione e la consegna di ogni montascale, che diventerà, quindi, sin da subito un alleato per anziani e disabili.

Post a Comment

Nuova Vecchia