Recentemente Fitbit ha aggiornato la serie Charge, portando in Italia il nuovo fitness tracker Charge 4.

Il nuovo tracker risulta essere un'ottima evoluzione rispetto al modello precedente, risultando una delle migliori smartband presenti sul mercato italiano e internazionale, infatti tra le novità più rilevanti troviamo il GPS e la nuova zona cardio.

La confezione di vendita include al proprio interno, oltre al tracker, due cinturini (uno di taglia S e uno di taglia L) e un cavo con base a pinza integrata per la ricarica.

Caratteristiche tecniche:
  • Display: OLED
  • Autonomia dichiarata: Fino a 7 giorni (o 5 ore utilizzando il GPS)
  • Impermeabilità: 5 ATM
  • Sensori e componenti: GPS, NFC, cardiofrequenzimetro, accelerometro a 3 assi, altimetro e Bluetooth
  • Funzionalità: activity tracker, monitoraggio frequenza cardiaca, monitoraggio del sonno, cronometro, timer, gestione notifiche, reminder sedentarietà, controllo Spotify, salute femminile
  • Allenamento: include corsa, bici, camminata, nuoto, tapis roulant e esercizio libero all’aperto (trekking, ecc.).

Fitbit Charge 4 si presenta con un design estremamente minimale, ma al tempo stesso elegante, anche se si tratta comunque di prodotto "sportivo"; inoltre è leggerissimo, infatti sul peso è di appena 29 grammi. Il meccanismo per cambiare cinturino è a click, molto semplice e intuitivo, per cui potrete sbizzarrirvi con le varie soluzioni in commercio e personalizzare il vostro tracker.

Charge 4 è realizzato completamente in plastica rigida di qualità, risultando resistente agli urti e all’acqua, grazie all’impermeabilità IP68 che gli permette di essere sommerso fino a 50 metri di profondità.

Il display centrale è OLED in scala di grigi, dalle dimensioni pari a 35,8 x 22,7 x 12,5 mm, con una diagonale pari a 39,83 mm con risoluzione pari a 100 x160. Ottimo il contrasto, anche se sotto la luce diretta del sole a volte ho qualche difficoltà a leggere i valori sul display. Anche se non è disponibile l'Always On è possibile accedere lo schermo ruotando il polso o premendo sullo pseudo tasto posizionato nella parte sinistra del tracker. Attenzione però: per poter accendere lo schermo ruotando il braccio è necessario che la modalità sonno sia disattivata.

Lo schermo ovviamente è touch ed è presente un unico tasto "virtuale" sul lato sinistro, che oltre a far vibrare il fitbit permette di uscire e tornare indietro dalle varie schermate, mentre tenendolo premuto si può accedere rapidamente alle funzioni di Sonno e Non disturbare.

Se scorriamo il dito verso l'alto possiamo visualizzare le informazioni sull'attività fisica del giorno, come ad esempio: i passi, la frequenza cardiaca, le ore di sonno, le scale salite, le calorie bruciate etc.

Se, invece, scorriamo a sinistra possiamo accedere alle varie funzioni come allenamento, Spotify, calendario, timer, sveglie, meteo e impostazioni.

Charge 4 dispone di GPS integrato, in questo modo non siamo più obbligati a portarci dietro lo smartphone durante l'attività fisica, l'importante è attivarlo prima di iniziare l'attività fisica. Se invece l'attività viene rilevata in automatico dal fitness tracker, il GPS non si attiva.



Ma non solo, infatti Fitbit Charge 4 include anche l'altimetro e per la prima volta viene integrata la funzionalità Active Zone Minutes.
Questa modalità, tenendo conto della nostra frequenza cardiaca, calcola i nostri obiettivi di allenamento, completamente basati sul ritmo del nostro cuore. Attraverso l'app Fitibit possiamo controllare i minuti passati nelle zone attive e visualizzare le zone di picco.
Inoltre Charge 4 include anche la funzione per gestire Spotify direttamente dal tracker senza dover necessariamente entrare nell'app dedicata.

E' presente, tramite l'applicazione di Fitbit, anche i dati sui livelli di ossigenazione del sangue SpO2. Attraverso questa rilevazione sarà possibile stimare il livello di saturazione di ossigeno nel sangue, cosi da poter capire se ad esempio soffriamo di apnea notturna. Ovviamente Fitbit non si vuole sostituire ai dispositivi medici, ma in ogni caso è una rilevazione che può essere utile e ci può far capire se è il caso di approfondire con il nostro medico. Questi dati sono visibili all'interno della pagina relativa al sonno.

Anche Charge 4 include il monitoraggio del sonno, con rilevazione delle varie di sonno e possibilità di visualizzare lo storico. Come già detto in altre recensioni, credo che questa funzione sia tra le migliori in circolazione.
Tramite il tracker, ora possiamo che sospendere le notifiche e togliere l'accensione automatica dal display, cosi da non essere svegliati durante il nostro riposo

Ovviamente essendo un tracker sportivo, Charge 4 permette il monitoraggio delle varie attività fisiche, quali corsa, bici, nuoto, camminata, trekking etc.

Tra le novità legate alla corsa, fitbit ha integrato le "mappe di calore", che cambiano colore in base all'intensità della frequenza cardiaca e alla velocità di corsa e ci danno un'idea di come stiamo svolgendo la nostra attività fisica. Inoltre il tracker emette una piccola vibrazione quando rileva dei picchi di frequenza cardiaca, andando quindi a segnare quanti minuti abbiamo passato in quella che fitbit definisce zona attiva.
Questo paramento è importante, perchè l'American Heart Association ha dichiarato che ogni settimana bisognerebbe effettuare 150 minuti di attività moderata o 75 minuti di attività potenziata.

Grazie alle vibrazioni l'utente saprà in ogni momento in quale zona della frequenza cardiaca si trova, infatti una vibrazione indica che è nella fase brucia grassi, due nella fase cardio e tre per il picco.



Fitbit Charge 4 è dotato di una batteria integrata, ricaricabile in circa 1 ora tramite caricatore proprietario, che vi permetterà di utilizzare il tracker per massimo una settimana. Non è possibile indicare dati esatti, perchè l'autonomia è influenzata dal numero di allenamenti, dal GPS etc. Unica cosa che non mi piace è il caricatore, se non si inserisce bene il fitbit nel morsetto non si carica, forse sarebbe meglio una soluzione magnetica tipo quella di MiBand 5 di Xiaomi.

Charge 4 è compatibile sia con gli smartphone Android che iOS, grazie all'applicazione gratuita Fitibit. L'app è ben realizzata ed è di facile navigazione. Oltre a poter vedere un riepilogo della nostra attività e del sonno possiamo accedere ad alcune impostazioni come ad esempio modificare le watch faces.

In conclusione, ritengo che Fitbit Charge 4 sia uno dei migliori fitness tracker in circolazione, anche se il prezzo di € 149,99 è alto rispetto ai diretti concorrenti. Ma Fitbit a mio avviso è il top per quanto riguarda funzionalità, precisione nelle rilevazioni dei vari parametri e nel monitoraggio del sonno, senza dimenticare il design e la qualità costruttiva che sono di gran lunga superiori rispetto ai rivali.

FITBIT CHARGE 4
VALUTAZIONE: 8,5 alert-success

Post a Comment

Nuova Vecchia