Da quando la rete ha fatto capolino nelle nostre vite, sono successe tante cose. Sono state numerose le rivoluzioni che hanno toccato la quotidianità degli italiani. Basti pensare, giusto per fare un paio di esempi, allo shopping online e al gaming in multiplayer, oppure alla visione dei film e delle serie tv in streaming. Anche il mondo del lavoro ha tratto degli enormi vantaggi dalla connettività, e ne abbiamo avuto un esempio di recente, con il boom dello smart working durante il periodo del lockdown. Il lavoro viene quindi rivoluzionato da Internet, ed è bene capire in che modo avviene questa trasformazione così importante.


Internet nel mondo del lavoro: le aziende connesse


Oggi moltissime aziende aprono un sito web, e si connettono per ampliare i propri orizzonti. Le stesse imprese, dunque, non possono fare a meno di dotarsi di una connessione alla rete, per rendere tutto questo possibile. Non a caso, gli operatori di mercato propongono sui propri portali almeno un’offerta Internet per partita iva, quindi un’opzione specifica per le aziende che intendono collegarsi al web in maniera professionale. Da lì, il passo è breve: una volta avuto accesso alla rete, si parte per sfruttare al massimo le potenzialità del digitale.


Le potenzialità del web per le aziende


Le imprese che sfruttano Internet possono ottenere in cambio svariati benefici. Si parte proprio dalla connessione, che consente ad esempio di utilizzare i server cloud come archivio digitale, procedendo così alla dematerializzazione dei documenti cartacei. Naturalmente il vero “pezzo forte” del connubio fra aziende e web è la possibilità di creare (e di rafforzare) la propria presenza online. Si parla del lancio di un e-commerce, che consente di vendere 24 ore su 24, anche all’estero, abbattendo dunque i confini nazionali e aumentando il proprio fatturato. Importante anche il blog aziendale, che può aiutare ad attirare traffico, quindi utenti e conversioni in acquisto, mentre i social favoriscono le interazioni e di riflesso il branding. Per non parlare delle potenzialità dell’advertising.


Lo smart working come nuova forma di lavoro


Durante il lockdown l’Italia intera ha avuto la conferma che cercava: lo smart working funziona, e funziona anche bene. La chiusura degli uffici ha infatti imposto alle aziende l’opzione del lavoro in remoto, con i dipendenti e i collaboratori che hanno iniziato a svolgere i propri compiti da casa. Si tratta di un settore ancora parzialmente inesplorato nella Penisola, in passato spesso soggetto a luoghi comuni e diffidenza, ma oggi le cose stanno cambiando. Il futuro degli uffici stessi potrebbe cambiare, proprio nell’ottica di un lavoro sempre più spesso svolto a distanza. Al punto che oggi il 90% delle grandi aziende ha adottato lo smart working, una modalità di lavoro che nel prossimo futuro verosimilmente verrà implementata da un numero sempre maggiore di imprese.


Post a Comment

Nuova Vecchia