Alcuni settori, molto più di altri, sono esposti alle innovazioni tecnologiche che introducono novità sempre più interessanti e rivoluzionarie. Un esempio è il mondo dei giochi online, passato dall’essere considerato un semplice passatempo per i diversi utenti della rete ad una realtà sempre più importante dal punto di vista tecnologico. 


Dalle prime console negli anni Ottanta fino ai primi grandi videogame di inizio Duemila ed ai giochi online come ad esempio i giochi virtuali che propone Starcasinò di strada se n’è fatta veramente tanta. L’impressione, però, è che ancora altrettanta se ne deve fare.


Da Microsoft, ad esempio, fanno sapere che il futuro passerà soprattutto attraverso dispositivi dummy, che consentirà di portare i videogiochi direttamente sulle televisioni in streaming. Nessun sistema di memorizzazione né lettori ottici: semplici scatolette che andranno attaccate alla tv di casa per ricevere il segnale e poter giocare in streaming. Lo sta già testando Google con Stadia, che sfrutta la tecnologia di Chromecast. La parola d’ordine, insomma, sarà sempre di più quella dello streaming. Un universo che ha portato in auge tantissimi contenuti: basti pensare a Netflix e agli siti di streaming, con le loro serie tv e i film di grande cinema, oppure a Spotify, che consente di avere in tasca migliaia di album e di canzoni di ogni genere.


D’altronde i giochi online hanno già tastato il mondo dello streaming. Il gambling infatti si conferma una vera e propria avanguardia per quanto riguarda le tecnologie. Negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale la diffusione di casinò live che ricreano suoni, movimenti, azioni tipiche di una struttura reale, con la possibilità da parte dell’utente di giocare live comodamente dalla poltrona di casa. Sempre di più, all’interno del settore del gioco, si sta parlando di Realtà Virtuale e Realtà Aumentata. Ed è proprio questa la seconda frontiera dei videogame. Microsoft, ad esempio, ha iniziato a sperimentare la tecnologia di Oculus Rift e HTC Vive mentre la Playstation ha già avviato i test per la sua variante VR.


Lo sviluppo del gaming mobile

Una delle migliori novità degli ultimi anni riguarda la diffusione del gaming mobile. Nel 2020 i trend del settore hanno registrato un’importante crescita del gioco in mobilità, favorito dalla creazione di dispositivi sempre più smart e da titoli che iniziano a rivaleggiare, per realizzazione e profondità, con quelli da console. Basti pensare che ad oggi le app di gioco sono le più scaricate sui vari Android e Apple Store. Internet, AR e VR e gli smartphone di ultima generazione non sono le uniche tecnologie che influiscono sul nostro modo di giocare. Ce ne sono altre che impattano e impatteranno su esso in maniera forse più indiretta ma non per questo meno importante.


Le novità più interessanti sono attese per le modalità di gioco. Negli ultimi anni l’evoluzione principale è stata l‘introduzione del free-to-play, con prodotti scaricabili gratis e in grado di generare guadagni incredibili grazie alle micro-transazioni (emblematici i successi di Fortnite, Dota e League of Legends). Nei prossimi anni i giochi saranno ancora commercializzati così? O saranno gli stessi utenti a far evolvere i titoli ottenendo guadagni per il loro lavoro di sviluppatori? Non dovremo aspettare molto per scoprirlo.


La realtà virtuale

Come non citare poi la realtà virtuale come spinta decisiva per il mondo del gaming. Si tratta di un aspetto interattivo che intende ricreare in tutto e per tutto una certa atmosfera. A volte è possibile ritrovarsi all’interno di ambienti virtuali che intendono riprodurre con dovizia di particolari un mondo lussuoso e pieno di luci. Ci si ispira per molti particolari alle sale da gioco virtuali. L’obiettivo è quello di rendere il tutto molto più coinvolgente e di emozionare i giocatori. Questa tecnologia permette di vivere l’atmosfera tipica, come se ci trovassimo direttamente immersi nella realtà, come se gli oggetti che abbiamo davanti e che si presentano al nostro sguardo fossero realmente presenti in maniera concreta. Infatti la realtà virtuale basa il suo successo sul ricostruire in maniera molto fedele alcune atmosfere, per dare un’esperienza molto immersiva. A volte con la realtà virtuale è possibile pure vedere i nostri avversari di gioco, i nostri sfidanti riprodotti in maniera molto dettagliata. Questo ci dà più la possibilità di vivere in maniera particolare l’esperienza di gioco che stiamo portando avanti e ci fa assaporare ancora di più la sfida che stiamo vivendo.

Post a Comment

Nuova Vecchia