Dark Web Scanner di Panda Security: scopri se la tua e-mail e le tue password sono state violate

I cyber-attacchi divergono molto dall’idea entrata nell’immaginario collettivo di schermi scuri pieni di codice binario. Le violazioni dei dati colpiscono centinaia di migliaia di utenti alla volta, spesso con mezzi semplici, e i criminali informatici hanno enorme successo proprio sfruttando l’apparente inoffensività degli strumenti che consentono di frequente di passare inosservati.



Pur utilizzando in maniera consapevole i propri dispositivi, con tutte le precauzioni del caso, le password e le informazioni personali potrebbero essere esposte o addirittura messe in vendita sul Deep Web. Se i tuoi dati sono stati sottratti, qualsiasi hacker potrebbe usarli per accedere ai tuoi conti correnti, ai tuoi beni o arrivare a rubare la tua identità.

Siamo in un momento in cui il furto di dati e in particolare delle credenziali d’accesso è una fonte di denaro molto importante per i criminali informatici”, dice Alberto Añón, Consumer Product Manager di Panda Security.

Come scoprire se i prorpi dati personali sono stati rubati

Panda Security offre una soluzione semplice e gratuita. Grazie al supporto di WatchGuard è stato sviluppato uno strumento che scansiona il Dark Web e controlla se le informazioni associate ai propri account sono state compromesse: Dark Web Scanner

Questa nuova caratteristica di Panda Dome è il risultato delle richieste dei nostri clienti e della costante necessità di adattarsi ad un mondo digitale sempre più complesso. Panda Security s’impegna a migliorare continuamente i servizi e la sicurezza dei suoi utenti”, aggiunge Alberto Añón, Consumer Product Manager di Panda Security.

E’ possibile accedere a Dark Web Scanner dal proprio account My Panda.

Ma, se non si possiede un account My Panda, non è necessario essere un cliente di Panda Security per utilizzare Dark Web Scanner.

È possibile registrarsi gratuitamente ed usufruire di questo e altri servizi dal seguente link.


SCRIVI UN COMMENTO

scrivi un commento

Nuova Vecchia