ALTAN - 'A me gli occhi', dal 21 ottobre in libreria

Torna il genio di Altan
con una nuova raccolta
per vedere il mondo con i suoi occhi


ALTAN

A ME GLI OCCHI

Prefazione di Paolo Mereghetti
Postfazione di Simonetta Sciandivasci
Pagine: 160 - Prezzo 12,90 €
Dal 21 ottobre in libreria

«Altan è un fumettista casto. Altan disegna delle gran gnocche.
Altan è buonissimo. Altan è cattivissimo.
Altan disegna i nasi fallici e le nuvolette della Pimpa.
Per cui capirete che non è facile capire come disegna un Altan».
Stefano Benni

Leggere e guardare le immagini di Altan può farci bene. L’Altan di questa terapia è un Altan taumaturgico e metafisico che raggiunge vette di semplicità, immediatezza e universalità. Sono immagini che diventano necessarie e che, articolate in diciotto sezioni, spostano la prospettiva, illuminano e confortano sui principali mali della nostra società.


FRANCESCO TULLIO ALTAN è nato a Treviso nel 1942. Ha studiato architettura a Venezia e poi si è trasferito in Brasile, dove ha cominciato a disegnare fumetti per bambini. Tornato in Italia nel 1975 ha creato la Pimpa per sua figlia Kika, che gli chiedeva un cane, e ha iniziato a collaborare con diversi giornali, tra i quali Linus. Autore di fumetti, disegnatore e sceneggiatore, Altan collabora da anni con Panoramal’Espresso e la Repubblica, per i quali realizza con costanza le sue straordinarie vignette di satira politica.

SCRIVI UN COMMENTO

scrivi un commento

Nuova Vecchia