Acer Chromebook Spin 311 Recensione

I Chromebook sono dei notebook di fascia economia, pensati principalmente per gli studenti e per tutti coloro che ne fanno un utilizzo da ufficio, utilizzando quasi esclusivamente le applicazione di Google.


Più nel dettaglio, in queste due settimane ho provato il nuovo Acer Spin 311, un Chromeboook 2 in 1, che grazie a ChromeOS e alla sua versatilità riesce ad essere un dispositivo davvero completo in grade di dare molta soddisfazione nell’uso.

CONFEZIONE DI VENDITA

La confezione di vendita, realizzata con carta riciclata, include al proprio interno un alimentatore type-C da 45w con un form factor non standard e un foglietto con le funzioni base del Chromebook di Acer.


HARDWARE

Spin 311 di Acer è dotato di SoC Mediatek MT8183 da 2 Ghz con abbinati 4 GB di RAM DDr4 e 64 GB eMMC come storage interno.

Se sulla carta processore e spazio interno sembrano insufficienti, in realtà grazie ai bassi consumi del processore e al sistema operativo Chrome OS, che non necessita di grandi risorse per girare, abbiamo un notebook decisamente veloce e fluido per l’utilizzo quotidiano.

Per quanto riguarda la connettività troviamo il Bluetooth 4.2, la porta Gigabit Wi-Fi 2x2 802.11ac e la porta USB-C 3.2 con supporto all’uscita video.


COM'E' FATTO

Il Chromebook Acer Spin 311 vanta uno chassis realizzato in policarbonato, abbastanza resistente e perfetto per il trasporto. Grazie alle cerniere possiamo ruotare il dispositivo di 360 gradi e trasformarlo da notebook a tablet, passando per la modalità stand.


Il design è abbastanza minimale e semplice, ma grazie ad ottima ergonomia riusciamo davvero a tirare fuori la miglior esperienza d'uso possibile: ad esempio troviamo 4 piedini posizionati nella parte interna per non far appoggiare la tastiera al piano quando utilizziamo il dispositivo in modalità tablet. Inoltre, grazie ad un design curvato l’audio non va a soffocare quando lo appoggiamo su superfici morbide.


Il display è un LCD IPS da 11,6 pollici con risoluzione HD e refresh rate a 60 Hz con supporto a 10 tocchi simultanei.

Il vetro del display un Gorilla Glass, che protegge il display dai graffi accidentali.

I colori sono buoni, ma l’angolo di visione non è dei migliori: se utilizzato sotto la luce del sole avrete grosse difficoltà ad utilizzarlo. Il tutto abbinato, ad un trattamento oleofobico non all’altezza e a un pannello lucido che non semplifica le cose.


TASTIERA & TOUCHPAD

A mio avviso, la tastiera rappresenta un grande punto a favore, in quanto i tasti offrono una buona corsa e sono distanziati al punto giusto, questo permette di poter scrivere con comodità per ore senza affaticamento e senza commettere errori.

Le dimensioni del touchpad sono regolari, anche se purtroppo risulta essere un po’ scomodo da utilizzare e il puntatore non è precisissimo. Fortunatamente, il touch ci viene in soccorso, poiché riesce a colmare le lacune del touchpad.


BATTERIA & AUDIO

Acer Spin 311 vanta al proprio interno una batteria da 36 Wh che offre fino a 14 ore di autonomia, per cui può essere utilizzato in mobilità per l’intera giornata lavorativa senza problemi.

Il comparto audio, vede la presenza di due speaker stereo: il volume alto e la qualità non è male.


SISTEMA OPERATIVO

Acer Spin 311 è dotato di sistema operativo ChromeOS, un sistema leggerissimo e dalla facilità d’utilizzo estrema: infatti è sufficiente inserire il proprio account Google e iniziare ad utilizzarlo.

Chrome OS ora include anche la runtime di Android 9, e grazie al PlayStore permette di scaricare parte delle app, che solitamente troviamo sugli smartphone Android.

In ogni caso, Chrome OS ha senso se utilizziamo le app native di Google, come documenti, drive etc.


CONCLUSIONE

In conclusione, Acer Spin 311 è un buon Chromebook, che ha come punti forte l’autonomia e la tastiera, mentre come nota dolente troviamo un display un po’ sottotono.

E’ perfetto per gli studenti e per tutti coloro che cercano un dispositivo da utilizzare tutto il giorno senza portarsi dietro il caricabatterie.


ACER SPIN 311 - VOTO: 8.1 alert-success

SCRIVI UN COMMENTO

scrivi un commento

Nuova Vecchia