GIORGIA SOLERI - esce oggi la sua prima raccolta di poesie "La signorina Nessuno"

TUTTI NOI SIAMO STATI, ALMENO PER UN GIORNO, LA SIGNORINA NESSUNOUNA STORIA DI VITA E D’AMORE STRUGGENTE, TENERA E FEROCE.



Giorgia Soleri
LA SIGNORINA NESSUNO


GLI APPUNTAMENTI: 

Giovedì 5 maggio ore 18.00 - MONK, Roma
Giorgia Soleri presenta “La signorina Nessuno
con Federica Fabrizio 

Mercoledì 11 maggio ore 18.30 - RIZZOLI GALLERIA, Milano
Giorgia Soleri presenta “La signorina Nessuno

 Sabato 21 maggio ore 12.00 ARENA BOOKSTOCK
Giorgia Soleri presenta “La signorina Nessuno”
con Andrea Delogu e Chiara Tagliaferri

In libreria dal 5 maggio
Pagine: 208 | Prezzo: 15,90 euro


Non avere paura
accartocciami
incendiami.
La magia dell’amore
è che non sarò mai cenere.
Tornerò sempre
a essere me stessa
e mi ritroverai
sorridente, ad aspettarti.
Perché tra tutte le forme
quella che s’incastra meglio
tra le braccia tue
sono io.



IL LIBRO

La difficoltà di amare in silenzio, l’arte di saper aspettare, di desiderare a distanza. Ma anche la fatica di vivere entro i confini del proprio corpo, le battaglie di tutti i giorni, la perdita e il dolore sono i temi che Giorgia Soleri esplora nel suo primo libro, in cui poesia, prosa e illustrazioni si avvicendano come in un canto e controcanto. Intrecciando nei suoi versi i fiori con le spine, l’ardore con la disperazione, il desiderio con la quotidiana sconfitta, l’autrice riesce a creare scorci di insperata, abbagliante luminosità. Perché i versi di Giorgia fanno «il rumore dei fiori quando crescono» e allo stesso tempo urlano come una chitarra distorta. Con parole che creano spazio e alzano il volume, Giorgia Soleri rivela una voce nuova e potente, in grado di cantare l’amore toccando le corde più profonde e intime di tutti noi.


L’AUTRICE

GIORGIA SOLERI, classe 1996, è milanese di nascita (tiene a specificarlo) e vive a Roma. Modella, fotografa e attivista, scrive versi da sempre. La signorina Nessuno è il suo primo libro, una raccolta poetica alla riscoperta di sé e dei legami tra esseri umani.

SCRIVI UN COMMENTO

scrivi un commento

Nuova Vecchia