ACER SWIFT 3 – SF314-54 – RECENSIONE

La famiglia dei notebook di Acer è una delle più complete presenti sul mercato italiano e internazionale, perchè grazie ai diversi modelli (swift 3, 5 e 7) e alle svariate configurazioni, riesce a soddisfare ogni tipo di utente, da quello che cerca la performance, senza badare al prezzo, a quello che invece cerca un prodotto comunque valido, ma con un occhio di riguardo al fattore economico.

I notebook Acer Swift 3, rappresentano la soluzione di fascia media tra gli ultrabook, ma non per questo si è rinunciato a processori di ottava generazione, e chassis in alluminio, con prezzi nella configurazione più performante raggiungono i 1000 euro. 

Nello specifico, noi abbiamo provato per oltre due settimane il modello SF314-54-31GK   ed ora siamo pronti a dirvi cosa ne pensiamo.

Negli ultrabook la confezione di vendita non è rilevante, in quanto oltre al notebook è presente solo l’alimentatore.

Il comparto hardware vede la presenza del processore Kaby Lake di ottava generazione Intel Core i3-8130u. Si tratta di un processore a 14 nanoDual core da 2.2 Ghz con una frequenza una frequenza Turbo fino a 3,4 GHz con 4 MB di SmartCache. A corredo troviamo 4 GB di RAM di tipo DDR4, con possibilità di espanderla fino a 12 GB. E’ presente un disco rigido da 1 TB, che sfruttando la tecnologia di Intel per i processori di ottava generazione. chiamata Intel Optane Memory,  va a velocizzare tutte le operazioni di lettura e scrittura dei dati. Per quanto riguarda invece la grafica, viene sfruttato la scheda grafica integrata condivisa Intel UHD Graphics 620 DD4.

Nonostante Swift 3 sia un ultrabook di fascia media, Acer ha curato in modo particolare anche il design, infatti troviamo lo chassis ricoperto in lega di alluminio. Il suo profilo forse non è il più sottile (18,70 mm), ma è un giusto compromesso se consideriamo le tante porte a disposizione e il peso che non supera il chilo e mezzo.

Il piano d’appoggio è molto ampio con al centro integrata la tastiera ,con tasto di accensione integrato nella parte alta e subito sotto il grande touchpad. Lo schermo da 14 pollici è collegato alla base tramite una pratica cerniera che permette di ruotare il display da 180 gradi.

Tornando al discorso tastiera, i tasti sono ben distanziati gli uni dagli altri e sono dotati di corsa breve. Nonostante ciò la scrittura risulta fluida e praticamente priva di errori.

Il touchpad è ampio, ed è ottimizzato per le gesture di Windows 10, nonostante ciò, arrivando dall’esperienza con il Mac l’ho trovato poco confortevole con un click per simulare tasto destro e sinistro del mouse “troppo duri”, risultando quindi scomodi da utilizzare.

Sul lato destro dello chassis troviamo lo slot kensigton, una porta USB-A e il lettore di schede SD, mentre sul lato sinistro trovano spazio l’ingresso proprietario per la ricarica, la porta HDMI, 2 porte USb-A, una porta TYPE-C e il jack audio.

Acer Swift 3 è dotato di uno schermo IPS da 14 pollici con risoluzione Full HD pari a 1920 x 1080 pixel, non touch. I colori sono abbastanza nitidi e anche la luminosità  è nella media dei prodotti di questa fascia di prezzo. Inoltre grazie alla tecnologia Acer ComfyView vengono ridotti i riflessi per una migliore lettura e visualizzazione del display. 

Il comparto audio non fa gridare al miracolo, il volume è alto,  ma avrei preferito un suono più corposo, anche se devo ammettere che se consideriamo altri prodotti di questa fascia, l’audio è nella media.

Swift 3 include al suo interno una batteria da 48w, sulla carta ACER ha dichiarato 10 ore di autonomia. Dalle nostre prove, con WIFI attivo e luminosità al 50%, abbiamo quasi raggiunto  le 7 ore e mezza di autonomia effettuando principalmente navigazione e videoscrittura.

Unico appunto: la ricarica avviene ancora tramite porta dedicata, il che può essere scomodo, perchè in caso di viaggio, saremo sempre obbligati a portarci dietro il caricabatterie. Avrei preferito la ricarica tramite porta Type C.

L’utilizzo del notebook è risultato piacevole, il multitasking di Windows funziona a dovere, anche se a volte ho riscontrato qualche rallentamento e indecisione. Credo che la colpa sia da attribuirsi ai soli 4 GB di RAM, che a nostro avvisto, sono un po’ pochini anche per l’utilizzo da ufficio.

Parliamo di utilizzo da ufficio, perchè SWIFT 3 con scheda grafica integrata non è idoneo per giochi pesanti e per gli ultimi titoli del momento. Daltronte, la grafica integrata non può fare miracoli, ma per giochini tipo solitario e minecraft nessun problema.

Anche la navigazione sul web con Chrome è risultata fluida, persino quando abbiamo effettuato degli streaming video.

In conclusione, nonostante qualche compromesso, Acer Swift 3 si comporta davvero molto bene, è un prodotto perfetto per chi cerca la mobilità, un buon hardware e una buona autonomia senza spendere cifre folli.

Tanto spazio a disposizione, grazie al tetrabyte, ma forse avrei optato per un disco SSD. Da rivedere il touchpad.

Ottimo rapporto qualità prezzo.

Summary
Acer Switft 3 rappresenta il giusto compromesso tra prestazioni e prezzo. Da consigliare il modello con più RAM.
8.1
Great
Written by
La tecnologia è pane quotidiano per i miei denti, mi piace essere aggiornata in ambito multimediale e tecnologico. Adoro The Walking Dead e tutte le serie horror in genere. Sono una grande tifosa della Ferrari e il tempo libero lo trascorro facendo lunghe pedalate con i miei bambini!

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?

1 1

Rispondi

  Subscribe  
Notificami

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Sign Up