HONOR 6A – UN ENTRY LEVEL DI TUTTO RISPETTO – RECENSIONE

Honor è un brand che nell’ultimo anno è riuscito ad imporsi in maniera significativa nel mercato degli smartphone italiani. Forte di un prezzo competitivo, offre una gamma prodotti in grado di coprire tutte le fasce del mercato.

In particolare, in questa recensione abbiamo analizzato e provato a fondo Honor 6A: smartphone di fascia entry level, perfetto per giovani e anziani che si avvicinano per la prima volta nel mercato Android.

CONFEZIONE DI VENDITA

Classica confezione di vendita di colore azzurra (che identifica il brand), contiene al suo interno un alimentatore da 1A e il cavetto USB/micro-usb per la ricarica.

HARDWARE & CONNETTIVITA’

Honor 6A è dotato di processore octa-core Qualcomm Snapdragon 435 da 1.2 Ghz con GPU Adreno 505, con a corredo 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibili tramite micro-sd.

Non manca poi LTE con velocità fino a 150 Mbps in downlaod, il Wi-fi da 2.4 Ghz e il Bluetooth 4.1.

Si tratta di un dual sim, con il secondo slot nanoSIM condiviso con lo slot micro-sd, quindi o uno o altro.

Completano la dotazione hardware una batteria integrata da 3020 mAh.

DESIGN & DISPLAY

Nonostante si tratti di un device entry-level, HONOR 6A vanta una scocca in plastica ma con retro rivestito in metallo con spessore di appena 8,2 millimetri. I bordi stondati fanno si che il grip sia buono, risultando piacevola da utilizzare.

Il display da 5 pollici ha una risoluzione HD pari a 1280 x 720 pixel, con una luminosità generale discreta, dove la regolazione automatica non è velocissima, soprattutto se passiamo da un ambiente molto luminoso ad uno un po buio.

I colori offrono una discreta saturazione, perfetto per chi non ha troppe pretese sotto questo punto di vista.

Anche il touchscreen offre una discreta sensibilità: sporadicamente si riscontrano problemi di scrittura.

FOTOCAMERA

Honor 6C è dotato di una singola camera posteriore da 13 megapixel, in grado di scattare foto accettabili in condizione ottimale di luce, mentre abbiamo riscontrato molto rumore se la luce scarseggia. Vista la fascia di prezzo, non è presente lo stabilizzatore, per cui dovrete avere la mano “ferma” per non avere tutti gli scatti mossi.

I video vengono registrati con qualità massima FULL HD.

La camera è invece da 5 megapixel, sempre con apertura f/2.2, con scatti nella media rispetto alla sua diretta concorrenza.

AUTONOMIA & AUDIO

Il device è dotato di una batteria integrata da 3020 mAh, che grazie ad un hardware “depotenziato” riesce ad offrire un’ottima autonomia, in grado di coprire un’intera giornata lavorativa con uso intenso.

L’audio è nella media sia in vivavoce che in capsula auricolare.

SOFTWARE

Honor 6A è dotato di Android 6.0 con la classica interfaccia EMUI 4.1 di Huawei, che permette di personalizzare i temi ed include tutte le funzionalità viste sugli altri device Honor e Huawei. Infatti troviamo ad esempio la modalità a una mano e il software per gestire i permessi delle app e le loro notifiche.

Non sappiamo però se questo smartphone verrà aggiornato con una versione di Android più recente.

In ogni caso, nell’utilizzo quotidiano, dobbiamo sottolineare come Honor 6A sia uno smartphone fluido, senza incertezze da dover segnalare.

CONCLUSIONE

In conclusione, questo ci sentiamo di consigliare Honor 6A se cercate un device senza grosse pretese, perfetto per chi si avvicina per la prima volta al mondo android o per i senior che necessitano solo delle funzioni principali.

Il prezzo di lancio è di 139 euro, ma su amazon si puà trovare a qualche euro in meno.

[amazon_link asins=’B071NPTW5L,B072HPXZZ2,B072BKK11X’ template=’ProductCarousel’ store=’geek4you-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d2871189-b1df-11e7-b800-f5df51306e5d’]