Honor, brand di proprietà di Huawei, dopo l’enorme successo ottenuto con Honor 6 e Honor 6 Plus, ha lanciato alcuni mesi fa sul mercato italiano ed europeo il nuovo Honor 7, un device esteticamente molto simile al Mate 7 e dalle prestazioni e funzioni davvero molto interessanti, a partire dal lettore d’impronte digitali e dalla fotocamera da ben 20 megapixel.

Scopriamo come si comporta nella nostra recensione.

GKU_0796

Contenuto della confezione

La confezione di vendita richiama i colori di Honor ed include al suo interno, oltre allo smartphone, il caricabatterie da 2 ampere, il cavo usb/micro-usb, le cuffie in-ear marchiate Huawei e il pin estrattore per inserire le nano sim o la scheda micro-sd.

Hardware e connettività

Nonostante sia in commercio da fine agosto 2015, Honor 7 continua ad essere un device di ultima generazione grazie ad un hardware curato e potente. Troviamo infatti il processore Kirin 935 di Huawei, dotato di un chip octa-core a 64 bit composto da quattro core Cortex A53e da 2.2 Ghz e quattro core Cortex A53 da 1.53 Ghz. La grafica è affidata all’ARM Mali T624, mentre la RAM è da ben 3 GB e 16 GB di memoria interna espandbile.

honor_7 (39)

Per la connettività troviamo il Wi-Fi ac, aGPS, Bluetooth 4.1 e il supporto alle reti 4G LTE di categoria 6 per poter raggiungere la velocità di 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload. Non è invece presente il sensore NFC.

Design e schermo

Honor 7 vanta un design molto elegante e compatto, infatti le sue dimensioni sono 143,2 x 71,9 x 8,5 mm per un peso di 157 grammi, che sulla carta possono sembrare tanti, ma vi assicuro che grazie all’ergonomia compatta si ha la sensazione di avere tra le mani un device più sottile.

Honor 7 è realizzato principalmente in metallo e plastica con tanto di bordi arrotondati, questo rappresenta un mix vincente perché oltre a vantare un buon grip si ha una qualità costruttiva di classe superiore.

Nel bordo destro sono presenti il bilanciere del volume e il tasto di accensione, mentre in quello sinistro è presente il vano che può ospitare o due nano sim o una nano sim e una micro-sd. Inoltre sempre nel lato sinistro è presente il tasto Smart Button, che tramite il menu delle impostazioni può essere configurato con tre azioni: clic singolo, doppio clic o pressione continua, permettendoci di avere alla portata le app o le funzioni che più utilizziamo.

Nel bordo superiore è presente il jack da 3,5 per l’audio, il sensore ad infrarossi e il microfono per la riduzione del rumore. Nel bordo inferiore troviamo invece il connettore micro-USB e l’altoparlante principale.

honor_7 (34)

Posteriormente è presente la fotocamera da 20 megapixel con doppio flash a led e il lettore d’impronte digitali.

Frontalmente il grande schermo da 5,2 pollici la fa da padrona, grazie ai bordi ridotti al minimo. Sopra il display è sono presenti i vari sensori ambientali, la fotocamera anteriore da 8 megapixel con un piccolo flash (che farà la gioia degli amanti dei selfie), lo speaker di sistema con integrato all’interno un piccolo LED di notifica. 

honor_7 (53)

Lo schermo vanta una risoluzione Full HD pari a 1920×1080 pixel con densità pari 423PPI. I colori risultano vividi e dettagliati con i neri abbastanza profondi. L’angolo di visualizzazione è buono e il sensore di luminosità funziona abbastanza bene, anche se a volte devo accendere e spegnere lo schermo (tramite stand-by) per avere la “calibrazione” ottimale della luminosità.

Honor 7 Smartphone 4G, Display Full HD 5.2 pollici, Processore Kirin 935 octa core 2.2 GHz, 16 GB Memoria interna, 3GB RAM, Fotocamera 20MP, Dual SIM, Batteria 3100 mAh, Argento

Lettore d’impronte e Tasto Smart

Il lettore d’impronte posizionato sul posteriore, funziona in maniera ottimale perché per attivare lo sblocco del telefono (dopo aver memorizzato le nostre impronte) basta poggiare il dito e non strisciare il polpastrello, rendendone il funzionamento immediato.

Dalle impostazioni è possibile registrare fino a 5 impronte e oltre ad utilizzare il lettore per sbloccare lo smartphone quando in stand-by possiamo abilitarlo per tornare alla schermata Home, per scattare foto e video, per rispondere alle chiamate e per interrompere la sveglia.

Inoltre possiamo abilitare le funzioni a scorrimento, se ad esempio scorriamo il dito verso il basso sul lettore d’impronte si aprirà il pannello delle notifiche, mentre se ci clicchiamo sopra due volte sarà possibile eliminare le notifiche, o chiudere il pannello delle notifiche scorrendo il dito verso l’altro.

honor_7 (41)

Il Tasto Smart è invece posizionato sul bordo sinistro e permette di accedere a 3 funzioni o app selezionabili a nostro piacimento. Personalmente ho trovato questa funzione davvero interessante e utile. Nello specifico è possibile settare una funzione accessibile con un click, una accessibile con due click e l’ultima accessibile con la pressione prolungata del tasto stesso.

Fotocamera

Come già accennato in precedenza Honor 7 include due fotocamere: quella anteriore da 8 megapixel con flash, per garantire selfie e groupie sempre perfetti in ogni condizioni di luce e una fotocamera posteriore da 20 megapixel con sensore Sony e lente da 26 mm con apertura f/2.0.

Il software per la fotocamera proposto da Honor semplice e immediato da utilizzare. Posizionato sopra il tasto virtuale di scatto troviamo alcune modalità di scatto come Light Painting per realizzare le classiche scie luminose, la modalità Bellezza per ammorbidire le immagini e togliere le imperfezioni e la modalità Yummy ottimizzata per gli scatti ai cibi poiché tende a esaltarne i colori.

Non mancano poi le foto Panoramiche, gli scatti notturni, l’HDR, il time lapse e le foto con audio.

Nelle impostazioni della fotocamera possiamo invece abilitare il TAG GPS e impostare la risoluzione massima delle foto con valore massimo fino a 20 megapixel nel formato 4:3 e 15 megapixel nel formato 16:9. Non mancano poi le funzioni legate al bilanciamento del bianco, l’ISO e la funzione tracking dei soggetti per tenerli a fuoco anche se sono in movimento.

Batteria e  Audio

Screenshot_2016-01-15-11-45-35La batteria da 3100 mAh integrata in Honor 7 non è removibile, ma grazie alla buona ottimizzazione software da parte di Honor vi porterà a fine serata senza grossi problemi.

Honor include alcune funzionalità per il risparmio energetico che avvisa l’utente se sono presenti app che consumano troppo la batteria e altri accorgimenti per aumentarne l’autonomia.

L’applicazione di risparmio energetico prevede due modalità: Prestazioni e Intelligente

Selezionando la modalità Prestazioni il device ottimizzerà CPU e rete per migliorare le prestazioni generali (utile durante i giochi) ovviamente a scapito dell’autonomia

La modalità Intelligente invece regola la CPU e la rete per prestazioni bilanciate volte all’uso quotidiano e ottimizzato per aumentarne l’autonomia.

Lo speaker audio è posizionato  è posizionato nella parte bassa del device, una posizione ottimale perchè in questo modo la qualità del suono non è influenzata dalle superfici cui appoggiamo il device. Purtroppo però nonostante l’audio sia senza distorsioni, il volume massimo non è molto alto, ed è un peccato perché si sarebbe potuto fare di più.

honor_7 (48)

Software

Honor 7 utilizza l’interfaccia software personalizzata EMUI 3.1  basata su Android 5 che offre diverse migliorie e molte più opzioni e funzionalità per l’utente a partire dai temi e dagli sfondi e dalla lock screen personalizzabile.

Tra le impostazioni più interessanti troviamo l’applicazione delle app protette che permette di tenere attive alcune app anche dopo lo spegnimento dello schermo o ancora app in rete che permette di selezionare se e quali app che si connettono ad internet devono utilizzare i dati mobili e il wifi.

Sono presenti inoltre presenti tutta una serie di funzioni che permettono di utilizzare il device anche quando lo schermo è spento: ad esempio per silenziare una chiamata è sufficiente capovolgere il device o alzare lo smartphone per rispondere ad una chiamata oltre al doppio tap per risvegliare l’Honor 7 dallo stand-by o disegnare alcune lettere specifiche sullo schermo spento per avviare determinate app come per esempio C per la fotocamera, w per il meteo etc.

Honor 7 accontenta anche coloro che vogliono utilizzare il device con una sola mano, infatti attivando la relativa funzione è possibile modificare tutto il layout o solo la tastiera mobile  al fine di utilizzare una sola mano per la scrittura.

honor_7 (49)

La tastiera vanta di default dei tasti abbastanza ampi e alti, facilitando la scrittura. In ogni caso questi due paramenti possono essere modificati ed eventualmente è possibile abilitare la correzione automatica e lo smart editor che sottolinea i vocabili potenzialmente errati.

La fluidità dell’intero sistema è molto buona sia per quanto riguarda la navigazione sul web sia per quanto riguarda la navigazione tra le app e i menu.

In conclusione Honor 7 è un device molto interessante: un giusto punto d’incontro tra tecnologia, prestazioni e prezzo.

[asa2]B01483WYBW[/asa2]