Honor 8  ha riscosso parecchi pareri positivi, sin dal suo lancio lo scorso 24 Agosto. Forte sicuramente di un prezzo altamente competitivo e caratteristiche tecniche da far strizzare l’occhio ai top gamma di Samsung e company.

Effettivamente, anche noi,  durante l’evento di Parigi, avevamo espresso un giudizio più che positivo; ed ora, dopo un utilizzo piuttosto intenso del device, siamo pronti a parlarne in maniera più approfondita.

Confezione di vendita

La confezione di vendita è decisamente originale: piccola e compatta, ma all’interno troviamo una buona dotazione, comprendente lo smartphone, il cavo USB Type-C, il caricatore da 2A, un paio di cuffiette e il pin estrattore per inserire la sim

 

Hardware & Connettività

Il comparto hardware è assolutamente da top gamma, infatti troviamo l’ottimo processore Kirin 950 composta da 4 Cortex A72 da 2,3 Ghz + 4 Cortex A53 da 1.6 Ghz; con abbinato il processore grafico Mali T880 e ben 4GB di RAM e memoria interna da 32 GB (più avanti dovrebbe uscire anche la variante con 64 GB di memoria interna) espandibili tramite micro-sd fino ad ulteriori 128 GB, ma cosi facendo si va a perdere la seconda sim. Honor 8 infatti è un Dual Sim, ma lo slot per la seconda sim può essere utilizzato o per inserire la sim o per inserire la memoria micro-sd aggiuntiva.

Non manca poi il sensore NFC, il Bluetooth, il GPS e la connettività 4G LTE, mentre la batteria integrata è da 3000 mAh.

 

Design & Schermo

Honor 8 vanta un design unibody con un corpo completamente in vetro con curvatura 2.5D sia nella parte anteriore che posteriore. Creando proprio nella parte posteriore un gioco di luce e riflessi molto attraente, merito dei 15 strati di vetro che sono stati applicati. Di contro purtroppo però dobbiamo rilevare le innumerevoli ditate che restano visibili ad ogni utilizzo. Invece, la cornice che avvolge il device è completamente in alluminio, rendendolo di fatto un prodotto di fascia premium.

Analizzando il device da vicino, troviamo  sul lato sinistro il carrellino per inserire le due sim (attenzione o si utilizzano due sim o una sim + una microsd per espandere la memoria), mentre sul lato destro è presente il bilanciere del volume e il tasto di accensione.

Sul lato corto superiore è presente il microfono per la riduzione del rumore, e il sensore a infrarossi (se configurato tramite l’apposita app permette di utilizzare lo smartphone come pratico telecomando). Sul lato corto inferiore troviamo il connettore Type-C, lo speaker e il microfono principale.

Posteriormente è invece presente una doppia fotocamera da 12 megapixel con doppio flash led e sensore per le impronte digitali. Il nuovo sensore proposto ha Honor funge anche da pulsante multifunzione e il base al numero di tocchi è possibile avviare determinate applicazioni scelte dall’utente. Questo sensore inoltre ha l’esclusiva capacità di auto-apprendimento, per cui più l’utente lo utilizzerà più funzionerà velocemente, raggiungendo l’incredibile velocità di lettura di 0,4 secondi.

Frontalmente a farla da padrona è il grande schermo da 5,2 pollici con risoluzione Full HD, con tasti a schermo posti in basso, mentre in alto troviamo la fotocamera anteriore da 8 megapixel, la capsula auricolare e i due sensori di luminosità e prossimità.

Il display da 5,2 pollici è un IPS Full HD con densità di pixel pari a 423 ppi con angolo di visualizzazione ottimale e i neri sono decisamente profondi.  Il sensore di luminosità è un po’ lentino, e diverse volte ho preferito modificare il parametro manualmente. In ogni caso, in modalità automatica, il sensore tende sempre a tenere la luminosità un po’ bassa.  Mi preme sottolineare che Honor ha inserito una funzione per ridurre la luce blu, in grado di stancare meno gli occhi in caso di utilizzo prolungato del device.

 

Fotocamera

La fotocamera posteriore di Honor 8 dispone di due sensori Sony da 12 megapixel con autofocus al laser e apertura f/2.2. La doppia fotocamera funziona come quella del Huawei P9: una cattura i colori e l’altra e monocromatica, al fine di avere foto più dettagliate e nitide.

Le foto scattate con Honor 8 sono effettivamente di ottima qualità e ben definite.

A livello software, troviamo praticamente le stesse features già viste nel Huawei P9, come ad esempio la possibilità di variare l’apertura della lente (da f/0,96 a f/16) mentre si scatta una foto e modificare successivamente il punto focale. Non è invece presente lo scatto in bianco e nero nativo.

Sempre a livello software, è interessante sottolineare la funzione Light Painting che attraverso la gestione del diaframma è possibile creare effetti di luce, scegliendo tra: Scie luminose urbane, graffiti luminosi, Acqua effetto seta, scie stellari

Frontalmente, invece, troviamo una camera da 8 megapixel che include la funzione perfect-selfie per ottenere selfie perfetti in ogni occasione.

I video invece vengono registrati in Full HD a 60 fps, e la qualità è solo nella norma.

Batteria

Honor 8 integra una batteria da 3000 mAh, e grazie ad una migliore ottimizzazione software dura di più rispetto al Huawei P9. Stimando una durata media, posso dirvi che lo smartphone vi porterà tranquillamente a fine serata considerandone un utilizzo intenso.

Honor 8 ha integrato anche la funzione di ricarica rapida che in soli 30 minuti vi darà ben il 40% di autonomia.

E se non bastasse, a livello software troviamo anche una sorta di risparmio energetico, con possibilità di scegliere tra:

Ultra: restano attive solo le chiamate e i messaggi

Intelligente: il software regola automaticamente la CPU e bilancia il consumo della rete

Prestazioni: il software punterà ad avere prestazioni migliori a scapito della batteria

 

Software

Honor 8 dispone al suo interno di Android 6.0 con interfaccia personalizzata EMUI 4.1: non c’è l’App Drawer (ma onestamente non ne sento la mancanza) e non è possibile riordinare in automatico le app.

Tra le app già preinstallate è molto interessate Gestione Telefono perchè permette di cancellare la cache, controllare i permessi delle app e il piano energetico.

Sul lato pratico Honor 8 è una bomba di velocità e fluidità. Le performance sono ottime con ogni app e gioco, praticamente perfetto!

Conclusione

Honor 8 rappresenta una delle migliori scelte presente sul mercato. Il device è piacevole da utilizzare e performante.

Honor 8 costa 399 euro: un ottimo prezzo. I big sono avvisati..

[amazon_link asins=’B01J0RYDPG’ template=’ProductGrid’ store=’geek4you-21′ marketplace=’IT’ link_id=’2c367ecb-de8e-11e6-9422-7924f091a087′]