In che direzione sta andando il mondo del gaming?

È inevitabile che il mondo del gaming cambi con il passare degli anni, e che dagli albori dei videogiochi negli anni ’80 siamo giunti alla straordinaria cura e realismo degli ultimi giochi usciti. Le novità però degli ultimi mesi, dal cloud gaming alla passione sfrenata per il retrogaming, ci possono dare delle indicazioni su dove sta andando il mondo del gaming.

Certo tutto ciò non è una novità di quest’anno, annunci e prove erano già state fatte in passato, ma sicuramente il grande scossone l’ha dato Google con l’annuncio dell’avvio di Stadia che promette di rivoluzionare il mondo dei videogiochi. Ed effettivamente sarà così, da quando le abitudini dei giocatori si sono modificate e si tende sempre di più a preferire l’online, dunque il gioco sempre connessi, le sfide con giocatori di tutto il mondo e la possibilità di giocare anche senza supporto fisico – ovvero disco e console. Stadia promette proprio questo: avrete bisogno solamente di un PC e di una buona connessione. Il resto lo trovate nell’etere del mondo web.

Su questa scia si pone anche Xbox One S All-Digital Edition, l’ultima arrivata di casa Microsoft, che, come abbiamo già visto in precedenza, gli utenti con abbonamento potranno usufruire di uno streaming di contenuto 4K e di migliaia di titoli disponibili sullo Store online.

Sempre più digitale dunque? Sicuramente, anche grazie alla diffusione sempre più ampia di realtà virtuale e realtà aumentata. Digitale che non va in contrasto però nemmeno con l’altra grande moda del momento: il retrogaming. In realtà non è una moda, ma una vera e propria passione per tutto ciò che riguarda i giochi e le console uscite tra gli anni ’80 e ’90. Sembrano ormai pezzi d’antiquariato, invece sono in grado ancora di attirare e appassionare moltissimi gamers. Non solo collezionisti alla ricerca di vecchie cassette NES e console retrò, ma anche nuovi adepti amanti degli 8-bit che usufruiscono di piattaforme digitali in cui trovare tutti i classici con cui molti di noi sono cresciuti.

Dunque cloud gaming e retrogaming si stringono la mano sfruttando tutto ciò che l’innovazione tecnologica ci può regalare. Ciò che purtroppo non è ancora così innovata è la nostra connessione. Se molti di noi possono già usufruire di fibra e reti ultra veloci, altri purtroppo faticano ancora a stabilizzare la linea.  Per questo molti utenti e gamers si muniscono di strumenti come le VPN per aumentare la velocità della banda.

A questo si spera che ben presto si porrà rimedio, mentre il mondo dei videogiochi continua a muoversi alla velocità della luce. Di sicuro i due trend del momento, cloud gaming e retrogaming, continueranno a riservarci delle belle sorprese e noi gamers non possiamo che esserne felici!