LEGO WORLDS – Recensione

Dopo una luna lunga fase di beta test su  Steam (il gioco è presente da agosto 2015 in modalità Early Access) ha visto la luce sulle console next gen il nuovo LEGO WORLDS, gioco in stile Minecraft, dove la creatività è l’unico requisito per il successo.

Anche questo titolo è sviluppato da TT Games, ed offre i caratteri tipici dei titoli sandbox come Minecraft,dove grazie alla propria fantasia sarà possibile assemblare mondi aperti da condividere con i propri amici.

Il gioco offre anche una sorta di avventura dove il nostro protagonista può diventare un Mastro Costruttore, ma procediamo con ordine.

Rispetto agli altri giochi LEGO sviluppati da TT Games, LEGO Worlds non è legato a nessun eroe dei fumetti, ma punta il dito verso la creatività e l’esplorazione, cercando in un certo senso di conquistare una fetta di mercato, dove al momento Minecraft la fa da padrona.

LEGO WORLDS è strutturato in maniera tale da apprendere fin da subito tutte le potenzialità offerte; infatti ad inizio gioco ci verrà mostrato un video  dove il nostro personaggio, fluttuando nello spazio, vedrà la propria astronave distruggersi a causa di un meteorite e cadere su un pianeta a forma piatta.

Questo pianeta, rappresenta il primo di tre pianeti “tutorial” in cui, raggiungendo gli obiettivi preposti, prenderemo confidenza con tutti gli strumenti che potremo usare nel gioco.

Il primo pianeta è chiamato “Area Giochi Pirata” e grazie ad una voce guida, prontamente doppiata in italiano, ci verranno date le prime indicazioni per esplorare questo mondo. La voce guida, inoltre, ci spiegherà che il nostro obiettivo è quello di diventare dei Mastri Costruttori ed ovviamente per riuscirci dovremo completare tutte gli obiettivi proposti nei vari pianeti.

Subito nel primo pianeta, scopriremo lo “Strumento Scoperta” che ci permetterà di esaminare e raccogliere quasi tutti gli oggetti presenti nel gioco (in totale sono presenti circa 1400 oggetti diversi) e successivamente utilizzarli a nostro piacimento.

Per poter progredire nel gioco è necessario raccogliere i mattoncini d’oro che ci saranno consegnati dopo aver completato ogni prova. Ad esempio nel primo pianeta dovremo familiarizzare con lo strumento Scoperta e clonare polli e maialini, prima però dovremo trovarli, scansionarli con lo strumento  e successivamente saremo in grado di clonarli.

Completato il primo livello, ci verrà assegnato il titolo di “Costruttore Scopritore” e una volta risaliti sulla nostra astronave, ci verrò mostrato il “Menu della Galassia”, dove potremo scegliere il prossimo pianeta. Onestamente ad inizio gioco, siete abbastanza vincolati dai tre pianeti tuturial.

Il secondo pianeta si chiama “Pericolo Preistorico”, ed è un mondo popolato da uomini primitivi dove la lava la fa da padrona. Qui impareremo ad utilizzare lo “Strumento Paesaggio” che ci permetterà di modificare l’ambiente come ad esempio  aggiungere o togliere le montagne, alzare o abbassare il terreno.

Il terzo pianeta “tutorial” si chiama invece “Costruzioni di Caramelle”, dove impareremo ad utilizzare lo “Strumento Copia” che ci permetterà di copiare qualsiasi struttura costruita con i mattoncini lego. Queste costruzioni, inoltre, possono essere modificate e salvate nella galleria “Le Mie Costruzioni”.

Ma non solo, in questo terzo mondo, impareremo anche ad utilizzare lo “Strumento Costruzione” e lo “Strumento Pittura”. Il primo può essere utilizzato per costruire strutture complesse da zero, mentre il secondo ci permetterà di abbellire e colorare qualsiasi cosa.

Completato il terzo pianeta ci verrà assegnato il livello di “Costruttore Esploratore”, ed è proprio qui che inizia il vero divertimento di Lego Worlds, poichè potremo accedere a diversi mondi e risolvere le varie missioni (primarie e secondarie) al fine di ottenere i mattoncini d’oro utili per sbloccare nuovi mondi.

I mondi sbloccabili si suddividono in piccoli, medi, grandi e immensi e in base alla loro dimensioni, varia anche il numero di mattoncini d’oro necessari per poterli visitare.

La varietà dei mondi e dei personaggi è uno dei grandi punti forti di questo titoli, cosi come la qualità visiva di ogni ambiente. Ma non solo, infatti alcuni mondo possono essere visitati utilizzando i veicoli (auto, skate, sottomarini etc) o cavalcando gli animali.

Per cui ogni giocatore può affrontare i vari pianeti con il metodo più congeniale possibile, focalizzandosi sul divertimento e sulla fantasia.

Ogni mondo creato può essere condiviso con i nostri amici online grazie ad un codice univoco lo identifica. Infatti Lego Worlds include anche una modalità cooperativa, giocabile sia in locale (con lo schermo diviso) che online.

Lego Worlds  è un gioco adatto a grandi e piccini; rappresenta il divertimento nella sua sfumatura più naturale.  Il prezzo appetibile (29,90) lo rende un MUST HAVE per gli amanti del genere.

[amazon_link asins=’B01MTZT4XH,B01N6FZUVZ’ template=’ProductGrid’ store=’geek4you-21′ marketplace=’IT’ link_id=’da313924-0d90-11e7-83e4-b35d2513465d’]