LENOVO MOTO Z PLAY – RECENSIONE

Tra gli smartphone più interessanti dell’ultimo trimestre 2016, spicca il Lenovo Moto Z Play, un device di fascia media in grado di dare parecchie soddisfazioni, nonostante qualche difettuccio che scoprirete continuando a leggere la recensione.

CONFEZIONE DI VENDITA

Il contenuto della confezione di vendita prevede, oltre allo smartphone, una cover magnetica con effetto pelle, un alimentatore da 5V e un paio di cuffie.

HARDWARE & CONNETTIVITA’ 

Moto Z Play è dotato di processore octa-core Snapdragon 625 da 2 Ghz con GPU Adreno 506 e 3 GB di RAM . La memoria interna è invece da 32 GB espandibili tramite micro-SD.

Lo smartphone è dotato di doppio slot per le sim ed include la connettività LTE  a 300 Mbps, il Wi-Fi da 2.4 e 5 Ghz e l’NFC. Completano la dotazione il lettore d’impronte posizionato sulla parte frontale e la modulari che permette, come nel Moto Z, di collegare i vari moduli per avere funzionalità aggiuntive. Grande assente è invece il Led notifica.

DESIGN & SCHERMO

Moto Z Play è un device decisamente elegante, grazie al retro in vetro piatto e al profilo metallico, anche se devo ammettere che il grip migliore si ottiene utilizzando la cover fornita in dotazione. Il suo spessore è di soli 6,99 millimetri (misure complete: 156,4 x 76,4 x 6,99 mm) per un peso di 165 grammi.

Sul lato sinistro del device troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione / spegnimento. Sul lato corto basso trova spazio l’ingresso type-c per la ricarica e il jack per le cuffie. Sul lato corto alto è invece presente il microfono per la riduzione del rumore. La parte posteriore è completamente in vetro e vede la presenza della fotocamera sporgente da 16 megapixel con dual flash e nella parete tre inferiore  i pin per poter collegare i moto mods.

Frontalmente invece troviamo la fotocamera anteriore da 5 megapixel con flash e la capsula auricolare. Nella parte più in basso invece  è presente il lettore d’impronte per lo sblocco del device. I tasti di Android sono invece a schermo.

Il display è un 5,5 pollici Super Amoled con risoluzione Full HD e densità  pari a 403 ppi. I colori sono ben tarati e profondi. Ma non solo, infatti troviamo un buon angolo di visualizzazione e una luminosità ben tarata. MotoZ Play include anche la tecnologia Ambient Display, che permette al display di accendersi automaticamente appena viene ricevuta una notifica o appena l’utente tira fuori dalla tasca il device.

FOTOCAMERA

Il device è dotato di fotocamera principale da 16 megapixel con apertura f/2.0. Manca invece lo stabilizzatore ottico. A livello software non sono presenti funzioni ne modi di scatto, le uniche impostazioni che possiamo selezionare è il flash e l’HDR.

In ogni caso gli scatti sono buoni, soprattutto in condizioni di luce ottimale.

I video vengono invece realizzati in 4K.

La camera frontale è invece da 5 megapixel con flash Led che scatta dei buoni selfie anche con luce scarsa grazie al flash.

BATTERIA & AUDIO

MotoZ Play include una batteria da 3510 mAh, che offre un’ottima autonomia: infatti considerando un utilizzo medio potrete tranquillamente utilizzare il device per due giorni, o un giorno e mezzo con un utilizzo intenso. Valori sicuramente interessanti, che danno un valore aggiunto a questo smartphone.

L’audio è nella norma, sia in capsula auricolare che con lo speaker di sistema, anche se forse in quest’ultima modalità, il suono non è altissimo.

SOFTWARE

Moto Z Play, nel momento in cui lo stiamo recensendo è già aggiornato alla versione 7 di Android, con un’esperienza d’uso che può essere definita stock. Infatti l’unica personalizzazione da parte di Levono è quella di aver integrato l’app Moto che include alcune funzionalità aggiuntive come Display (per visionare le notifiche a schermo spento) e le gestire di Moto Action che permettono di attivare alcune funzioni come la torcia o la fotocamera attraverso alcune gesture sullo schermo.

Per il resto, il software snello fa si che il device risulti veloce in ogni condizione d’utilizzo.

CONCLUSIONI

Moto Z Play è uno smartphone molto buono sotto ogni punti di vista: display, batteria e prestazioni. Inoltre grazie alla sua modularità è possibile personalizzare il device con i Moto Mods.

Se constasse un po’ meno (al momento lo si trova a circa 330 euro) sarebbe un best-buy.

[amazon_link asins=’B01LZUZXXN,B01M06P8EV’ template=’ProductCarousel’ store=’geek4you-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c6ebb186-331e-11e7-9ad4-7de771060ae0′]