Progettare una postazione gaming pc da urlo: consigli pratici

I gamers sono sempre molto esigenti per quanto riguarda la scelta della console, o del pc, da utilizzare per giocare. Prima di scegliere è importante tenere in considerazione il budget, le capacità tecniche e gli aggiornamenti disponibili ricoprono un ruolo importante nella nostra decisione di come apprezzare il gioco.

In genere i gamers su PC hanno più capacità tecniche che i gamer su console. Questi devono avere un minimo di capacità tecniche, anche se hanno acquistato un computer preassemblato. E per capacità tecniche, non intendiamo saper scrivere codice HTML, ma saper configurare un computer con una conoscenza generale di come funziona. Un gamer su PC vorrà anche aggiornare i componenti hardware e installare nuovi driver per questi componenti, che richiede un livello di abilità intermedio.

Chi gioca al pc può sfruttare diversi vantaggi. Le grafiche sono più definite e più reali, le periferiche sono più precise di una console e possiamo modificare i nostri giochi. Assemblando il pc possiamo scegliere dove, quando e quanto investire sul pc. Alcuni gamer investono nel mantenere un computer di alta fascia, preferendo l’esecuzione degli ultimi giochi usciti alle impostazioni più alte possibili. Mentre altri investono su un gaming PC più economico e aggiornano solo quando necessario.

Ma come fare per assemblare una postazione perfetta, con tanto di mouse da gaming, grafica all’ultimo grido e giochi aggiornati? Ecco alcuni consigli.

Il primo passo è capire che tipo di giocatore siamo. Questo è molto importante, perché un giocatore di console può permettersi delle comodità extra rispetto a un giocatore da PC che per forza di cose deve stare attaccato alla scrivania per giocare, mentre un giocatore di sim racing necessita una postazione guida.

Il budget

Altro passaggio fondamentale è fissare il budget a disposizione. Con le postazioni gaming pc non c’è limite alle espansioni che possiamo aggiungere alla nostra postazione. In questa fase è importante segnarsi tutto ed iniziare a progettare la nostra postazione e man mano aggiungere voci al nostro foglio con il costo dei vari componenti.

Misurare gli spazi

Ovviamente è fondamentale tenere in considerazione lo spazio a disposizione. Se avete un’intera stanza da dedicare al vostro progetto è differente dall’avere lo spazio di una scrivania. Per questo è bene procurarsi un metro e prendere le misure dello spazio a disposizione.

Il monitor

Passando agli aspetti tecnici il primo oggetto da tenere in considerazione è il monitor. Questa scelta è fondamentale soprattutto ai fini di una performance più professionale (competitiva).

È bene ricordare che stiamo parlando di “monitor” e non di “TV”; solitamente queste ultime sono più adatte alla visione passiva dei prodotti audiovisivi e non all’interazione videoludica. Ci sono a volte piccole eccezioni come gli ibridi monitor/tv.

In questa scelta il parametro più importante da tenere in considerazione è la responsività e il refresh rate dello schermo! Bisogna sempre dare la priorità a queste caratteristiche.

La latenza e input lag devono avere dei valori quanto più bassi possibili. 1ms o 2ms sono i giusti target da considerare.

Il refresh rate è determinato dagli Hz. Chi vuole giocare con il pc deve acquistare i monitor 144Hz o 240 Hz (per sfruttarli è necessario cavo DVI, displayport o HDMI di tipo 2.0; quest’ultimo solo se supportato da schermo e hardware a cui è collegato). Certo che, i prezzi saranno molto più alti.

Le dimensioni dello schermo

Per una buona esperienza è bene puntare su un monitor dai 21 ai 24 pollici circa. È necessario che lo schermo non sia da meno di 21 pollici, perché altrimenti si perderebbero particolari importanti. Invece, se il monitor fosse superiore ai 24, la concentrazione si disperderebbe, mentre dovrebbe essere focalizzata interamente sul gioco. Sulla risoluzione lo standard è 1080p (1920×1080 pixel) e va più che bene per i titoli gaming competitivi.

Con i parametri che abbiamo impostato finora, trovare un monitor 4k è possibile, ma i pollici e i prezzi aumentano drasticamente a parità di qualità.

Per godere appieno dell’esperienza di gioco è fondamentale utilizzare delle buone cuffie. Esse permettono di migliorare la qualità dei suoni, essenziale per molti giochi competitivi come gli fps, in cui bisogna identificare immediatamente il sopraggiungere di un avversario.

In generale aiutano a immedesimarsi e concentrarsi meglio nell’azione di gioco ed essere più reattivi. Queste, ovviamente, devono avere un microfono integrato per poter interagire con i propri compagni, nelle competizioni a squadre. Le migliori su console, adatte anche per il PC, sono le Astro A40.

I controller

Non possono poi mancare i controller. Questi servono soprattutto per poter utilizzare i paddle posteriori (le levette di dietro), utili per dare un numero maggiore di input senza togliere le dita dagli analogici (ad esempio, saltare e sparare in contemporanea). La scelta del pad è puramente soggettiva, nell’impugnatura e nella tipologia delle palette.

Poi ovviamente molte persone danno importanza anche all’estetica. Da questo punto di vista c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Seguendo questi consigli sarà possibile costruire una postazione pc gaming praticamente perfetta.

Written by
La tecnologia è pane quotidiano per i miei denti, mi piace essere aggiornata in ambito multimediale e tecnologico. Adoro The Walking Dead e tutte le serie horror in genere. Sono una grande tifosa della Ferrari e il tempo libero lo trascorro facendo lunghe pedalate con i miei bambini!

COSA NE PENSI?

0 0
avatar
  Subscribe  
Notificami

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.