Home » Recensioni » SANDISK IXPAND BASE – RECENSIONE

SANDISK IXPAND BASE – RECENSIONE

I prodotti Apple rappresentano un vero e proprio status symbol e nonostante il prezzo non sia alla portata di tutti, sia gli iPad che i nuovi iPhone sono dotati di memoria interna non espandibile; proprio per questo ritengo che sia importante avere un dispositivo che si occupi di effettuare backup senza stress e senza farci perdere troppo tempo.

Tra i prodotti più interessanti troviamo il nuovo iXpand Base di Sandisk, lanciato a settembre in occasione dello scorso IFA di Berlino.

iXpand Base è un dispositivo pensato per ricaricare il device e conteporanemante effetturae il backup di tutti i dati più importanti presenti sul nostro smartphone / tablet.

iXpand Base pesa all’incirca 200 grammi ed è caratterizzato da una parte inferiore in metallo satinato rendendolo stabile sulle superfici lisce.

La parte superiore è invece realizzata con materiale gommato, con una particolare trama sulla superficie superiore che evita allo smartphone di scivolare giù.

Le due parti sono collegate tra loro sono divise da una parte centrale in cui viene attorcigliato il cavo Lightning per essere nascosto all’interno della base stessa.

L’estremità USB del cavo si collega nell’apposita presa posizionata sul fondo della base; in questo modo si può far sporgere il cavo solo di pochi centimetri, in questo modo si eviteranno cavi penzolanti e anti-estetici.

La base viene alimentata tramite un caricatore incluso da 5V 3A, posizionato sul retro, dove tra l’altro troviamo anche lo slot per la scheda SD (nel nostro sample è già inserita una scheda SD da 32 GB).

Il suo funzionamento è legato all’applicazione gratuita iXpand Base da scaricare tramite Apple Store. Al primo avvio ci sarà chiesto di eseguire una semplice configurazione, che ci permetterà di settare alcune impostazioni, come il tipo di file cui fare il backup o impostare o meno le notifiche.

Come già anticipato il backup viene effettuato in maniera completamente automatica, basta infatti collegare il cavo Lightning alla base e al device per avviare il backup, oltre che ricaricare lo smartphone.

La cosa più interessante è che per avviare il backup, non è necessario avviare l’app, in quanto iXpand Base è stato progettato per avviare il sistema anche a schermo bloccato e iniziare il backup una volta collegato il nostro iPhone/iPad.

Una comoda soluzione, che semplifica non poco la vita dell’utente, perchè non ci dovremo più preoccuppare di effettuare il backup dei dati, ma al tempo stesso avremo la certezza di avere una copia dei nostri dati.

Ma non solo, questo sistema ci permette anche di togliere la scheda SD dall’iXpand ed avere il backup dei nostri dati a disposizione sul pc.

 

 

Summary
Una comoda soluzione, che semplifica non poco la vita dell’utente, perchè non ci dovremo più preoccuppare di effettuare il backup dei dati, ma al tempo stesso avremo la certezza di avere una copia dei nostri dati.
Good
  • FACILITA' D'USO
Bad
  • NO RICARICA WIRELESS
8.1
Great
Written by
La tecnologia è pane quotidiano per i miei denti, mi piace essere aggiornata in ambito multimediale e tecnologico. Adoro The Walking Dead e tutte le serie horror in genere. Sono una grande tifosa della Ferrari e il tempo libero lo trascorro facendo lunghe pedalate con i miei bambini!

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?

0 0

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Vai alla barra degli strumenti