Home » Articoli » Sta arrivando Android P, ecco tutte le novità

Sta arrivando Android P, ecco tutte le novità

È stata rilasciata la prima preview dedicata agli sviluppatori di Android P, la nuova versione del sistema operativo mobile che Google dovrebbe rilasciare, come release definitiva, nel terzo trimestre di quest’anno, ovvero tra l’inizio di luglio e la fine di settembre. Mountain View è intervenuta sul design dell’interfaccia, migliorandone le funzionalità, ha lavorato sul supporto al notch (tacca nella barra di stato), sui Quick Settings, non trascurando prestazioni e autonomia di sistema e delle app. Diamo uno sguardo alle principali novità.

Trattandosi della prima Developer Preview l’installazione avviene manualmente e riguarda esclusivamente i Google Pixel (Pixel e Pixel XL, Pixel 2 e Pixel 2 XL) e Android Emulator. Non è chiaro ancora quale dolcetto darà il nome al software nella versione definitiva, i rumor si rincorrono: si è parlato di “Peppermint”, “Pie” e “Popsicle”.

Supporto al notch, notifiche messaggistica e modifiche ai Quick Settings

Una delle principali novità dell’anteprima è il supporto nativo al notch. Gli sviluppatori hanno la possibilità di ottimizzare le proprie app che adesso andranno a integrarsi con la tacca collocata sulla parte superiore del display. È ancora di là da venire una valutazione su quelli che saranno i risultati raggiunti con le attuali app più popolari (app grafica, social, bancarie, streaming, giochi, eccetera).

È stato introdotto il supporto al protocollo WiFi IEEE 802.11mc che consente alle app di verificare la distanza rispetto a un access point. BigG è intervenuta anche sulle notifiche relative alla messaggistica: dalla notifica si possono leggere gli ultimi messaggi e rispondere, è possibile inoltre sfruttare, sempre dalla notifica, le risposte automatiche e utilizzare immagini e adesivi in-line.

Per quanto riguarda il cambio di look, è stata interessata la tendina dei Quick Settings, che adesso prevede uno scorrimento verticale e rinuncia alla divisione in pagine. Il design è contraddistinto da angoli arrotondati e colori vivaci. Presenti nuove animazioni implementate nel passaggio tra le applicazioni e nello sblocco del device. Chiaramente si tratta di modifiche provvisorie che potranno essere soggette a ulteriori variazioni.

Le altre novità

Android P 9.0 non permette alle app in background di accedere al microfono e ad altri sensori, sostituisce poi BitmapFactory con ImageDecoder per una migliore gestione delle immagini animate. Verrà gradualmente limitato l’accesso alle API non pubbliche. È invece sviluppato il supporto per High Dynamic Range (HDR) VP9 Profile 2 e il formato HEIF.

Al momento non ci sono indicazioni ufficiali su quali saranno i dispositivi supportati da Android P, confermato comunque il rilascio per i top di gamma del 2018.

Written by
La tecnologia è pane quotidiano per i miei denti, mi piace essere aggiornata in ambito multimediale e tecnologico. Adoro The Walking Dead e tutte le serie horror in genere. Sono una grande tifosa della Ferrari e il tempo libero lo trascorro facendo lunghe pedalate con i miei bambini!

COSA NE PENSI?

0 0

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Vai alla barra degli strumenti