Tecnologia e sicurezza per la tua casa

Benché negli ultimi anni il numero assoluto dei furti nelle abitazioni italiane si sia leggermente abbassato, la sicurezza rimane un tema piuttosto scottante. Lungi dall’essere una piaga sociale completamente risolta, la questione “furti” fa ancora tremare chiunque lasci la propria casa per partire le vacanze o per star fuori anche solo una notte. Una recente ricerca dell’Istat inoltre, mette in evidenza quali siano le regioni maggiormente colpite, tra le quali troviamo anche Il Piemonte.

Sebbene sia la provincia di Rimini ad aggiudicarsi il primo posto relativamente al numero di rapine, sul fronte dei furti è la zona Verbano-Cusio-Ossola nel Piemonte nord-orientale a destare in assoluto più apprensione con oltre 37 fra arresti e denunce ogni 10mila residenti sfiorando il doppio rispetto al dato nazionale. Proprio per questo motivo sono sempre di più le persone che scelgono di installare dei sistemi di allarme, affidandosi a professionisti e informandosi personalmente su quello che la tecnologia ha da offrire rispetto alle moderne apparecchiature. Nelle grandi città inoltre, sono sempre di più i cantieri che decidono non solo di assicurare le zone in cui si lavora, ma che le proteggono. Parlando ancora del Piemonte, è oramai scontato inserire un sistema di allarme ponteggi a Torino perché, più spesso di quanto si possa immaginare, numerose effrazioni avvenute nella città della Mole sono strettamente collegate alla presenza di impalcature situate sulle facciate degli edifici, che possono trasformarsi in facili accessi. 

Ma quali sono i criteri in base ai quali scegliere l’antifurto ideale? Qui di seguito illustriamo i quattro principali criteri con cui orientarsi per scegliere ciò che davvero faccia al caso vostro.

Innanzi tutto bisogna capire quali siano le proprie esigenze effettive così da scegliere un sistema che garantisca una totale sicurezza evitando un eventuale spreco economico. Per cominciare bisognerà analizzare scrupolosamente la propria abitazione e raccogliere tutte le possibili informazioni relative alla planimetria della casa, ai sistemi di sicurezza già presenti come ad esempio le inferriate, agli abitanti compresi eventuali animali domestici, ed al proprio stile di vita. 

In tal senso è sempre opportuno avere un occhio di riguardo alla privacy evitando di divulgare i propri dati sensibili e le proprie abitudini fuori dalla cerchia familiare o degli amici ricordandosi di porre attenzione ai profili social. La pubblicazione e divulgazione di fotografie con panorami esotici sullo sfondo per mostrare le mete delle proprie vacanze è una pratica comune, accade però che le proprie pagine vengano seguite con l’intenzione di monitorare gli spostamenti che facciamo, così da poter agire indisturbati nel caso in cui la propria abitazione sia stata presa di mira.

Molto importante risulta la conoscenza dei differenti tipi di tecnologia. A prescindere dalla tipologia di impianto, è di certo consigliabile la scelta di dotarsi di una centrale operativa wireless,adatta quindi ad essere controllata anche da remoto attraverso Smartphone, tablet o PC.

Esistono inoltre degli l’antifurti wireless a doppia frequenza, funzionanti anche in caso si blackout e resistenti alle manomissioni esterne. Altra valida alternativa è l’antifurto filare con tecnologia GSM che, a differenza dei sistemi wireless, non è soggetto a variazioni legate ai cambiamenti meteorologici. Per di più nel caso venga manomesso sarà automatica la segnalazione alle forze dell’ordine attraverso la scheda SIM supportata al suo interno. 

Simile a questo è il sistema PSTN con la sola differenza che non disponendo di una scheda SIM si collega direttamente alla rete telefonica fissa. Un buon compromesso è rappresentato dall’antifurto casa con sistema misto che prevede la combinazione di sensori interni all’abitazione via cavo e un apparato wireless esterno. 

Written by
La tecnologia è pane quotidiano per i miei denti, mi piace essere aggiornata in ambito multimediale e tecnologico. Adoro The Walking Dead e tutte le serie horror in genere. Sono una grande tifosa della Ferrari e il tempo libero lo trascorro facendo lunghe pedalate con i miei bambini!

COSA NE PENSI?

0 0

Rispondi

  Subscribe  
Notificami

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Sign Up